Ghost cura e organizza mostre di fotografia, personali e collettive, espone i lavori dei fotografi con cui collabora in occasione di eventi e rappresenta un ampio numero di fotografi che utilizzano la fotografia come linguaggio dell’arte contemporanea.

LE MOSTRE REALIZZATE

Ghost #5 Man On The Moon

Fotografie di Edoardo Romagnoli, Rossano Ronci, Silvia Badalotti, Mattia Guolo, Andrea Garuti, Pietro Lucerni, Pierpaolo Pitacco, Giorgio Racca, Angela Pietribiasi, Thomas Straub.
Milano – MyOwnGallery Superstudio Più – 2019

 

Face To Face

Personale di Davide Dutto per un progetto di Sapori Reclusi
Torino – Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” dell’Università di Torino

 

Naked Moon

Personale di Pietro Lucerni
Milano – Copernico Milano Centrale – 2019

 

Camera Bianca

Fotografie di Giorgio Racca
Milano – Design Boutique Italia – 2019

 

NoTools_Fork1

Fotografie di Davide Dutto
Torino, Firenze, Milano – 2019

 

999

Fotografie di Piero Gemelli e Letizia Toscano
Torino – Spazio espositivo Xerjoff – 2019

 

R-Women

Collettiva di fotografe e fotografi iraniani
Torino – Spazio Espositivo Regione Piemonte – 2018

 

Vanishing Cover

Pierpaolo Pitacco
Milano – 2018

 

Ghost #3

Fotografie di Toni Thorimbert, Pierpaolo Pitacco, Rossano Ronci, Giorgio Racca, Diego Mola, Davide Dutto, Carlo Piro
Pontedera (Pisa) – Spazio Espositivo Museo Piaggio – 2017

GLI AUTORI

Edoardo Romagnoli

La prima foto alla Luna risale al 1988 e rappresenta l’inizio del suo lavoro più conosciuto di ricerca artistica. La Luna è oggetto di un’instancabile osservazione. Il lavoro, in costante sviluppo, si approfondisce nel tempo come un dialogo sempre più serrato.

Clicca sull'icona per andare alla gallery

Davide Dutto

Fotografo professionista dal 1982, Davide si muove in bilico tra arte e mestiere attraverso tutti i territori della fotografia. Oggi il suo lavoro racconta luoghi fisici e dell’anima, dove spesso l’occhio s’intreccia con la vita, tra le celle delle carceri e le cucine degli chef.

Clicca sull'icona per andare alla gallery

Angela Pietribiasi

Per esprimersi utilizza la fotografia, anche se in alcuni allestimenti sono presenti video-arte, pittura e installazioni. I suoi lavori sono stati esposti in Italia e all’estero. Accanto alla ricerca artistica c’è sempre stato un tempo e uno spazio per scrivere.

Clicca sull'icona per andare alla gallery

Giorgio Racca

Un quasi inutile diploma in contrabbasso al Conservatorio. Copywriter, pubblicitario, editore è da tempo artigiano del testo e dell’immagine visiva, per lavoro, a volte per gioco. La sua ricerca artistica è un percorso di affinamento dello spirito.

Clicca sull'icona per andare alla gallery

Marcello Campora

I suoi ritraIl lavoro di Marcello Campora è da sempre incentrato sulle trasformazioni sociali, intese come motore di rinnovamento culturale spesso raccontate attraverso le storie degli uomini e delle donne che ne sono protagonisti inconsapevoli.

"Il mare viene sulla terra" guarda con gli occhi di un bambino al cambiamento di equilibri che l’uomo ha causato nel rapporto tra mare e terra.

Clicca sull'icona per andare alla gallery

Lorenzo Salvatori

Con la su prima Canon automatica, regalata dai suoi genitori, fotografava le gite fuori porta delle scuole medie; crescendo poi ha conosciuto la morte e la solitudine interiore da molto vicino.
La fotografia lo ha salvato! In lei ha trovato il mezzo per esprimere quello che non riusciva a trasmettere in altro modo. Ha sfogliato libri di ingegneria, si è formato alla scuola di fotografia Marangoni di Firenze e successivamente allievo Toni Thorimbert a Milano.
Attualmente sta portando avanti un lavoro di ritratti sulla comunità LGBT chiamato TO BE. con ilnquale ha partecipato al Milano Photofestival 2019 e di cui tre fotografie sono entrate a far parte dell’archivio della fondazione 3M .

Clicca sull'icona per andare alla gallery

GLI AUTORI

Edoardo Romagnoli

La prima foto alla Luna risale al 1988 e rappresenta l’inizio del suo lavoro più conosciuto di ricerca artistica. La Luna è oggetto di un’instancabile osservazione. Il lavoro, in costante sviluppo, si approfondisce nel tempo come un dialogo sempre più serrato.

Davide Dutto

Fotografo professionista dal 1982, Davide si muove in bilico tra arte e mestiere attraverso tutti i territori della fotografia. Oggi il suo lavoro racconta luoghi fisici e dell’anima, dove spesso l’occhio s’intreccia con la vita, tra le celle delle carceri e le cucine degli chef.

Angela Pietribiasi

Per esprimersi utilizza la fotografia, anche se in alcuni allestimenti sono presenti video-arte, pittura e installazioni. I suoi lavori sono stati esposti in Italia e all’estero. Accanto alla ricerca artistica c’è sempre stato un tempo e uno spazio per scrivere.

Giorgio Racca

Un quasi inutile diploma in contrabbasso al Conservatorio. Copywriter, pubblicitario, editore è da tempo artigiano del testo e dell’immagine visiva, per lavoro, a volte per gioco. La sua ricerca artistica è un percorso di affinamento dello spirito.

Marcello Campora

I suoi ritraIl lavoro di Marcello Campora è da sempre incentrato sulle trasformazioni sociali, intese come motore di rinnovamento culturale spesso raccontate attraverso le storie degli uomini e delle donne che ne sono protagonisti inconsapevoli.

"Il mare viene sulla terra" guarda con gli occhi di un bambino al cambiamento di equilibri che l’uomo ha causato nel rapporto tra mare e terra.

Lorenzo Salvatori

Con la su prima Canon automatica, regalata dai suoi genitori, fotografava le gite fuori porta delle scuole medie; crescendo poi ha conosciuto la morte e la solitudine interiore da molto vicino.
La fotografia lo ha salvato! In lei ha trovato il mezzo per esprimere quello che non riusciva a trasmettere in altro modo. Ha sfogliato libri di ingegneria, si è formato alla scuola di fotografia Marangoni di Firenze e successivamente allievo Toni Thorimbert a Milano.
Attualmente sta portando avanti un lavoro di ritratti sulla comunità LGBT chiamato TO BE. con il quale ha partecipato al Milano Photofestival 2019 e di cui tre fotografie sono entrate a far parte dell’archivio della fondazione 3M .